Feed su
Contributi
Commenti

Frappe di Carnevale al Marsala

11 marzo 2011 da sisco

Cucinio: rumore di olio che frigge, ma anche sottofondo di chiacchiere. Le frappe vengono meglio se si fanno in compagnia: in due si tira meglio la sfoglia, mentre qualcuno taglia la pasta qualcun altro frigge…e intanto si parla….forse per questo si chiamano anche “chiacchiere”?
La ricetta l’ho presa da Cucina Italiana, l’ho fatta varie volte e il risultato è stato sempre ottimo.
Le abbiamo fritte per la merenda di carnevale 2011.

Tempo: 10 minuti per impastare, parecchio per friggere

  • Difficoltà: media
  • Occasione: festiva
  • Persone: 6-8
  • Stagione: tutte

frappe in maschera

Ingredienti
350 g farina
100 g zucchero (volendo un misto di zucchero di canna e bianco)
40 g burro
1 uovo, 3 tuorli
1/2 bustina di lievito
sale un pizzico
1 bicchierino marsala
buccia di limone grattata
zucchero a velo
olio per friggere (uso olio di mais o arachide)

Preparazione
Preparare l’olio nella friggitrice e far scaldare. Mettere in una ciotola farina, zucchero, sale e lievito in polvere e mescolare con una forchetta per far sciogliere i grumi e amalgamare le polveri. Aggiungere l’uovo e i tuorli, il burro fuso, un bicchierino di marsala e la buccia grattugiata del limone. Mettere l’impasto sulla spianatoia e lavorarlo finché diventa liscio e morbido. Avvolgerlo nella pellicola trasparente e lasciarlo riposare 30 minuti. Quindi si stende la pasta con la macchinetta arrivando ad uno spessore sottile. Si tagliano dei rettangoli con la rotella dentata, si incide ogni rettangolo al centro e si friggono per pochi minuti: 2 minuti per parte all’incirca. Non si devono colorire troppo. Si scolano.

Presentazione
Si presentano cosparse di zucchero a velo o di miele. Si conservano bene per un paio di giorni:  in un vassoio senza copertura.

Lascia una risposta