Feed su
Contributi
Commenti

Crocchette di Pesce Spada profumate al limone

22 marzo 2011 da sisco

Cucinio: rumore che fa la mollica di pane quando la strizzo nelle mani dopo averla bagnata nel latte. E’ difficile da descrivere: come un sibilo non troppo acuto…qualcosa come “fzzz”.
 
Profumano di limone, di mare, d’estate! Provatele, sono facili e ogni volta che le ho proposte sono sempre piaciute sia come antipasto che come secondo.

 

  • Tempo: 1 ora
  • Difficoltà: media
  • Occasione: familiare – festiva
  • Persone: 6
  • Stagione: tutte

 

Ingredienti
500 g pesce spada
100 g pane
200 cc latte
1 uovo
sale q.b.
pepe q.b.
1 limone non trattato
timo
200 g farina
1 cucchiaino di zenzero in polvere
olio extravergine d’oliva 

Preparazione
Tagliare il pesce spada in piccoli pezzi, meno di 1 cm di lato, raccogliere i pezzi in una ciotola. Mettere il pane in un piatto fondo con il latte e lasciarlo a bagno finché non si è ben ammorbidito. Io preferisco pane sciapo a fette o pane integrale e uso tutta la fetta, non solo la mollica, mi sembra che la crosta dia una consistenza piacevole. Schiacciare il pane con la forchetta per renderlo quasi una crema. Poi strizzarlo con le mani e metterlo nella ciotola con il pesce. Condire con sale, pepe, foglioline di timo e la buccia grattugiata del limone (io utilizzo la buccia di un limone intero e l’aroma è abbastanza forte, dosare a seconda del gusto). Battere l’uovo come per la frittata, aggiungerlo al pesce e mescolare bene. Mettere la farina in un piatto piano. Preparare una padella con olio, non troppo diciamo 3-4 mm di profondità. Aggiungere all’olio un cucchiaino di zenzero, mescolare e mettere la padella su fuoco vivace. Quando l’olio è caldo prendere una cucchiaiata di impasto e farlo cadere nel piatto con la farina, spolverare la farina sopra la crocchetta, prenderla delicatamente con le mani e farla rotolare da un palmo all’altro dandogli una forma affusolata. Metterla nell’olio caldo. Procedere con le altre crocchette, rapidamente fino a riempire la padella, mantenendole abbastanza lontane perché non si attacchino le une alle altre. Girarle con due posate per non romperle, sono molto morbide, e farle dorare da tutte le parti. Quando sono dorate metterle a scolare su uno scolafritto o su un foglio di carta da cucina. Sistemarle in una teglia da forno e infornarle in forno caldo (200°C elettrico ventilato). Farle cuocere per 10 minuti.
In alternativa si possono cuocere solo in olio, in questo caso la padella deve contenere parecchio olio in modo che le crocchette cuociano completamente immerse.

Presentazione
Sono un secondo di mare croccante e leggero. Si possono servire anche come sfizioso antipasto, in questo caso consiglio di diminuire le dimensioni: fare delle palline piccole come olive.
Si conservano bene congelate. Si possono congelare anche dopo la prima frittura e poi al momento di usarle si mettono nel forno ancora congelate aumentando un po’ il tempo di cottura.

Lascia una risposta