Feed su
Contributi
Commenti

Piccadilly alla Rosaria

9 aprile 2012 da sisco

cucinio: il brontolio della moka, sale il caffè! No, non è il suono associato a questa ricetta: facendo i pomodorini si fanno pochi rumori a parte l’esplosione del frullatore. Il rumore del caffè lo associo agli anni di studio con Rosaria: fare il caffè era una buona scusa per la pausa, poi si studiava meglio!

Con Rosaria e Romano in una piacevole serata di metà marzo: visita ai Musei Capitolini e cena in un tipico ristorante del ghetto di Roma. Gustiamo piatti di cucina romana e, come spesso succede a tavola, parliamo di mangiare: “ti ricordi la minestra d’orzo che cucinava tua mamma e i vincisgrassi, e le lumachine di mare di Numana…”. Dopo i ricordi, le ricette attuali: Rosaria mi racconta come fa i piccadilly ripieni, che sono molto sfiziosi e abbastanza rapidi da fare. Beh fa venire voglia di provarli, poi li ha anche fotografati, ed eccoli pubblicati!

  • Tempo: 1 ora e 1/2
  • Difficoltà: facile
  • Occasione: tutte
  • Persone: 10
  • Stagione: tutte

 

Ingredienti
30 pomodori tipo piccadilly
130 g pane casareccio raffermo (o 90 g pane grattato)
prezzemolo
sale q.b.
pepe (se piace)
1 spicchio d’aglio (se piace)

Preparazione
Preparare una teglia antiaderente 30X40 cm. Accendere il forno a 200° (elettrico ventilato).
Lavare i pomodori e spaccarli a metà. Svuotare con il dito ogni metà, raccogliere il liquido ed i semi in una ciotola, e mettere i pomodori svuotati nella teglia.
Preparare il pane: se si usa il pane raffermo passarlo al frullatore a bicchiere e quando è ben frullato setacciarlo con un passino dai fori grandi; quindi metterlo in una teglia antiaderente a tostare sul fuoco per qualche minuto, su un fornello a fuoco medio. Se si utilizza pane grattato quanto fatto finora non serve.
Per preparare la farcia si versa il pane tostato (o il pangrattato) nel sugo di pomodoro un po’ per volta: le dosi sono indicative e si deve fare attenzione che la farcia non risulti troppo asciutta. La cottura asciuga ulteriormente quindi è importante la giusta consistenza della farcia, se può aiutare, la definirei gelatinosa. Condire con sale, pepe, prezzemolo tritato e aglio, se è gradito.
Riempire i pomodori con la farcia e versare sui pomodori un poco di olio extravergine con una bottiglia con il tappo a goccia (molto poco perché non risultino troppo grassi)
Infornare per circa 20 minuti: saranno pronti quando la farcia sarà ben croccante ed i pomodorini morbidi.

Presentazione
Ottimi come contorno o antipasto. Graziosi da vedere possono essere utilizzati anche come guarnizione.

Lascia una risposta