Feed su
Contributi
Commenti

Pennette allo sgombro in agrodolce

27 ottobre 2012 da sisco

cucinio: rumori metallici: il sibilo piuttosto fastidioso della scatoletta di sgombro che si apre; e ancora il rumore metallico del passa pomodoro.

Una salsa classica con la variante agrodolce di Domenico che la vivacizza.

  • Tempo: 40 minuti
  • Difficoltà: semplice
  • Occasione: tutte
  • Persone: 4 persone
  • Stagione: tutte

Ingredienti
pasta:
3 litri acqua
sale grosso q.b.
320 g pennette rigate

salsa:
3 cucchiai olio
1 spicchio aglio
125 g sgombro in scatola (in olio d’oliva)
250 ml passata di pomodoro
sale q.b.
pepe q.b
15 ml (1 e ½ cucchiaio) di aceto di vino rosso
20 g (1 e ½ cucchiaio) zucchero
prezzemolo

Preparazione

Mettere sul fornello a fuoco vivace una pentola con abbondante acqua (circa 3 litri), portare ad ebollizione e salare. Far scaldare l’olio, togliere la pellicola esterna allo spicchio d’aglio, dividerlo in due e farlo imbiondire nell’olio caldo. Togliere l’aglio e aggiungere i filetti di sgombro sgocciolati e spezzettati. Far rosolare per pochissimo tempo: 1 minuto, girandoli con un mestolo di legno, aggiungere il pomodoro e lasciare cuocere per circa 20 minuti a fuoco lento e senza coperchio. Quindi condire con sale, pepe e aceto e far cuocere ancora per 5 minuti. Consiglio di aggiungere inizialmente la metà della dose di aceto, assaggiare e se necessario aggiungerne ancora. La “forza” dell’agrodolce dipende dal tipo di aceto utilizzato, quindi meglio dosarlo con l’assaggio: l’aceto non deve coprire il sapore dello sgombro.
Mentre la salsa continua la cottura cuocere la pasta nell’acqua che bolle, far riprendere l’ebollizione e lasciare cuocere per il tempo di cottura.
Trascorsi i 5 minuti di cottura della salsa, togliere il tegame dal fuoco, aggiungere lo zucchero e mescolare. Scolare la pasta e versarla nel piatto di portata.

Presentazione
Versare la salsa sulla pasta appena scolata, aggiungere prezzemolo finemente tritato e servire.

 

 

Lascia una risposta