Feed su
Contributi
Commenti

Bocconcini di maiale ai mirtilli

3 aprile 2014 da sisco

cucinio: “toc toc” sul tagliere, sfrigolio di soffritto e il tipico rumore del vino che si scontra con il fondo caldo del tegame ed evapora spandendo aromi.

Cucinare e poi, gustare e assaporare stimola i ricordi, è come guardare una foto: la raccolta dei canneberges (mirtillo rosso americano) ricordo del Quebec. Mentre cucino sento ancora il rumore delle macchine che li raccolgono nei campi allagati dove le bacche galleggiano creando bellissime pozze rossastre. Ricordo il vento freddo di una giornata di settembre inoltrato, a bordo di un vecchio trattore che ci porta nei campi, il piacere di rientrare al caldo e assaggiare quello che il cuoco stava cucinando a base di canneberges, e la fiera dei produttori con mirtilli secchi, freschi, succhi diluiti, concentrati, marmellate e tutto quello che si può ma sempre a base di canneberges.
Le bacche fresche, grandi come una ciliegia, non mi sono piaciute sono aspre e amare, il succo è buono e anche le bacche secche sono gradevoli, si addolciscono conservando un aspretto di fondo. Le uso anche spezzettate nell’insalata.

 

 

 

  • Tempo: 45 minuti (+ 30 minuti per far rinvenire i mirtilli secchi)
  • Difficoltà: semplice
  • Occasione: tutte
  • Persone: 3
  • Stagione: tutte

Ingredienti
300 g filetto di maiale
100 g canneberges secchi (mirtillo rosso americano)
q.b. farina
70 ml marsala
sale
timo
60 ml olio (circa 4 cucchiai)
1 spicchio d’aglio

Preparazione

In una tazza mettere a bagno i mirtilli in acqua calda per circa 1 ora.
Tagliare la carne in cubetti piccoli (indicativamente 2cmx2cm) e salarla. In una ciotola mettere la farina e versarvi la carne per infarinarla. In un tegame a bordi bassi di circa 20 cm di diametro far soffriggere lo spicchio d’aglio nell’olio e quando è leggermente dorato togliere il tegame dal fuoco ed eliminare l’aglio. Mettere la carne infarinata in un colino e agitare per far cadere la farina in eccesso, rimettere il tegame sul fornello a fuoco vivace e rosolarvi la carne. Quando lo spezzatino è colorito da tutte le parti, versare metà del marsala e con un mestolo staccare il fondo di cottura. Abbassare il fuoco al minimo, aggiungere i mirtilli, scolati e sciacquati, il timo, l’acqua e il marsala rimasto e mescolare. A pentola coperta lasciare cuocere per circa 15 minuti. Controllare che non si asciughi troppo ed eventualmente aggiungere poca acqua calda.

Presentazione
Uno spezzatino gustoso da servire come secondo piatto dal sapore leggermente acidulo dato dal mirtillo. Volendo si può frullare il sugo ottenuto con qualche mirtillo per ottenere una crema più densa da mettere sulla carne. A me piace di più con i mirtilli interi se ne sente meglio il sapore.

Una replica a “Bocconcini di maiale ai mirtilli”

  1. carla garbieri scrive:

    stavo aspettando con ansia una ricettiva !! ottima…

Lascia una risposta