Feed su
Contributi
Commenti

Ravioli rossi dolci al profumo di cannella

26 ottobre 2011 da sisco

cucinio: Il clank metallico della macchinetta della pasta, ricorda il rumore della catena della bicicletta. Zucchero a velo nel colino del tè, cucchiaino che gira nel colino: il rumore è quello della “spazzola jazz” sui piatti della batteria.

Festa di paese: la processione, la banda, la riffa, la tombola e i rossi ravioli dolci al profumo di cannella.

  • Tempo: 2 ore e 30 minuti
  • Difficoltà: media
  • Occasione: tutte
  • Persone: circa 60 ravioli
  • Stagione: tutte

Ingredienti
pasta:
350 g farina “00″ per pasta all’uovo
50 g farina di grano saraceno (se piace, altrimenti si sostituisce con farina 00)
sale (un pizzico)
2-3 uova (dipende dalla grandezza)

ripieno:
400 g ricotta di pecora
200 g zucchero
1 tuorlo d’uovo
cannella in polvere
zucchero a velo vanigliato
alchermes

Preparazione
pasta:
Ho aggiunto alla ricetta classica la farina di grano saraceno, perché mi piace l’aroma e rende più rustico l’aspetto della pasta. Si può comunque sostituire con farina “00″. Mescolare in una ciotola le farine e il sale, se ci sono grumi passare le farine al setaccio o schiacciare bene i grumi con una forchetta. Disporre la farina a fontana sulla spianatoia e rompere le uova nel centro, sbattere le uova con una forchetta e man mano trascinare la farina verso il centro e amalgamarla alle uova. Se occorre altro liquido, aggiungere acqua, poca per volta, finché la farina è ben intrisa. A questo punto cominciare ad impastare con le mani lavorando bene l’impasto. Quando inizia a formarsi qualche bollicina sulla superficie e l’impasto appare liscio, smettere di impastare. Formare una palla con la pasta e metterla a riposare avvolta nella pellicola di plastica per circa mezzora. Il tempo di riposo è molto importante per l’elasticità della pasta. Nel frattempo si può preparare il ripieno come descritto sotto.

ripieno:
Frullare lo zucchero finché diventa a velo. Scolare bene la ricotta dal suo siero e se necessario strizzarla con le mani. Mettere la ricotta in una ciotola e schiacciarla con una forchetta, aggiungere lo zucchero e il tuorlo d’uovo e mescolare. Quando l’impasto raggiunge una consistenza cremosa profumarlo con due o più cucchiaini di cannella in polvere e continuare a mescolare. La quantità di cannella va regolata secondo il gusto.

Il trucco per la buona riuscita dei ravioli è stendere la pasta il più sottile possibile, quindi si può utilizzare il metodo che si preferisce: mattarello o macchinetta,  l’importante è che la pasta risulti molto sottile. Mettere le strisce di pasta sulla spianatoia, e procedere alla confezione dei ravioli. Ci sono varie tecniche per farli, io ne confeziono uno alla volta: taglio delle strisce di pasta di circa 10X5 cm, metto un cucchiaio di ripieno su una metà della striscia, poi ripiego la parte libera della sfoglia su quella con il ripieno e spingo con le dita lungo i tre lati del quadrato per sigillare il raviolo.
Appoggiare i ravioli su una teglia, mettendo sul fondo un foglio di carta da forno, e cuocerli in forno (180° elettrico ventilato) per pochi minuti (non più di 5). Il tempo di cottura dipende dal forno e dalla grandezza dei ravioli, consiglio di fare delle prove: la pasta esterna deve acquistare consistenza ma non indurire.

Presentazione
Versare in una scodella l’alchermes e in un’altra scodella mescolare zucchero a velo vanigliato e cannella. Anche qui la quantità di cannella va regolata secondo il gusto. Passare i ravioli uno per uno nell’alchermes bagnandoli bene da tutte le parti e metterli in un piatto da portata. Spolverizzarli con lo zucchero e cannella. Io utilizzo un colino da tè per distribuire lo zucchero a velo in modo uniforme. Lasciare riposare i ravioli per qualche ora prima di servirli in modo che si bagnino bene.

Con questa ricetta partecipo al contest di Cucina di Barbara:

 

2 Repliche a “Ravioli rossi dolci al profumo di cannella”

  1. Voglio provare questa tua ricetta di ravioli dolci :) mi intriga parecchio!
    Ti ringrazio infinitamente per partecipare al mio contest con questa ricetta rossa :)
    Corro ad inserirti,
    Buona serata, barbara

    • sisco scrive:

      Ciao Barbara, fammi sapere se ti piacciono!
      Il tuo contest con la “rossa” mette in moto la creatività. Grazie sisco

Lascia una risposta